​Tra un anno a Dublino l’incontro mondiale delle famiglie -Curare le fragilità

2017-07-15 L’Osservatore Romano

 Videoclip, conferenze, iniziative in tutte le diocesi, ricerca dei volontari e una campagna per ospitare i pellegrini nelle famiglie di Dublino e dintorni. Ha acceso i motori in Irlanda la macchina organizzativa per l’incontro mondiale delle famiglie in programma nella capitale dal 21 al 26 agosto 2018.

Un anno e poco più per preparare a dovere un evento di rilevanza internazionale che, alla luce della riflessione su Amoris laetitia, avrà il compito di testimoniare la bellezza della famiglia ma soprattutto di accoglierne e accompagnarne le tante fragilità. Tema dell’incontro: «Il vangelo della famiglia. Gioia per il mondo».

In vista dell’appuntamento — che vedrà confluire nella capitale irlandese famiglie da tutti continenti — sono stati girati videoclip promozionali. Tra essi un filmato prodotto in sette lingue (francese, italiano, portoghese, spagnolo, tedesco, gaelico e ovviamente inglese) in cui si invitano le famiglie ad arrivare numerose nell’isola di san Patrizio, terra da dove, per secoli, sono partiti missionari «per il mondo proclamando la gioia del Vangelo».

L’Irlanda, ha assicurato padre Timothy Bartlett, segretario generale dell’incontro mondiale, si sta preparando ad accogliere le famiglie di tutto il mondo. Il 21 agosto prossimo (a un anno esatto dall’inizio dell’evento), al santuario di Nostra Signora di Knock, riferisce il Sir, si terrà un incontro al quale sono state invitate almeno una famiglia per ogni diocesi irlandese. L’obiettivo è quello di dare il via a un programma nazionale che sarà avviato per un anno in tutte le parrocchie del paese e avrà per tema «Amoris, Let’s talk Family, Let’s be Family».