Papa ringrazia Trento per il Presepe: da San Pietro andrà a Betlemme

2016-02-03 Radio Vaticana

Papa Francesco, all'udienza generale, ha salutato i fedeli di Trento, accompagnati dall’arcivescovo Luigi Bressan e dalle autorità della Provincia autonoma, ringraziandoli per l’allestimento del Presepio in Piazza San Pietro, realizzato dai maestri scultori di Tesero, e che "tanti pellegrini hanno potuto ammirare" da fine novembre. Nel pomeriggio, la cerimonia di chiusura del Presepe alla presenza del presule e del presidente della Provincia Ugo Rossi. Da qui, verrà portato a Betlemme per continuare a portare un messaggio di pace e di speranza.

Mons. Bressan: un grande onore per il nostro popolo
L’allestimento composto di 24 figure a grandezza naturale in legno scolpito e dipinto, proveniente dalla Magnifica Comunità di Fiemme, e certificato Pefc, riproduce le tipiche costruzioni rurali del Trentino. “E’ stato un grande onore per il nostro popolo - ha spiegato mons. Bressan - Papa Francesco ha avuto l’opportunità di contemplarlo più volte e milioni di persone lo hanno potuto ammirare. Ora c’è un po’ di nostalgia nel vedere terminare questa esposizione, ma nello stesso tempo, una grande gioia nel sapere che il nostro Presepe possa andare in Terra Santa ed essere testimonianza di quella fraternità che Gesù ha portato tra noi e della quale vogliamo essere costruttori”. "E' una scelta che ci riempie di orgoglio - ha spiegato Mauro Gilmozzi, assessore alle Infrastrutture e all'Ambiente della Provincia - ed è un grande riconoscimento alle eccellenze del nostro artigianato e alla dedizione dei nostri cittadini che da secoli si impegnano per tenere viva la tradizione del Presepe". (A cura di Marina Tomarro)

(Da Radio Vaticana)