• Udienza Generale

Papa a Cartagena tra i senzatetto e le vittime della tratta

2017-09-10 Radio Vaticana

Cartagena, nel Nord della Colombia, è l’ultima tappa del viaggio apostolico di Francesco. Primo appuntamento di questa giornata è stata la visita la Benedizione della prima pietra delle case per i Senzatetto e dell’Opera Talitha Kum, una rete internazionale della Vita consacrata contro la tratta delle persone. Molto calorosa l’accoglienza: presenti alcune centinaia di persone, senzatetto e bambine assistite dall’Opera. Queste le parole del Papa per la Benedizione:

“Benedetto sii Tu, o Signore, Dio della misericordia, che in tuo Figlio ci hai dato un esempio ammirevole di carità e per mezzo di Lui ci hai vivamente raccomandato il mandato dell’amore; degnati di ricolmare con le tue benedizioni questi tuoi servitori, che desiderano dedicarsi generosamente all’aiuto dei fratelli; fa’ in modo che, nel bisogno immediato, possano servirti fedelmente e pienamente nella persona del loro prossimo. Per Cristo nostro Signore. Amen”.

Dopo la benedizione delle prime pietre delle strutture abitative, il Papa si è recato nella casa della signora Lorenza, una donna di 77 anni che da più di cinquant’anni lavora come volontaria alla mensa comunitaria. 

Durante il percorso verso la Chiesa di San Pietro Claver, il Papa ha sbattuto nella papamobile ferendosi leggermente allo zigomo e al sopracciglio sinistro. Gli è stato applicato del ghiaccio e quindi medicato, ha riferito il direttore della Sala Stampa vaticana Greg Burke. Francesco sta bene e ha proseguito senza variazioni il viaggio.

(Da Radio Vaticana)