Nomine all'Apsa: l'arcivescovo Calcagno nuovo presidente, mons. Mistò nuovo segretario

2011-07-07 Radio Vaticana

Il Papa ha accolto la richiesta del cardinale Attilio Nicora, presidente dell'Aif, l’Autorità di Informazione Finanziaria, di essere sollevato dall'incarico di presidente dell'Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, ed ha chiamato a succedergli in questo incarico mons. Domenico Calcagno, arcivescovo-vescovo emerito di Savona-Noli, finora segretario dell’Apsa. Nello stesso tempo, il Pontefice ha nominato segretario dell'Apsa mons. Luigi Mistò, finora direttore dell'Istituto Superiore di Studi Religiosi e della Fondazione Ambrosiana Paolo VI di Villa Cagnola in Gazzada Schianno (Varese), e responsabile del Servizio dell'Arcidiocesi di Milano per la Promozione del Sostegno economico alla Chiesa. Il cardinale Nicora potrà ora dedicarsi in modo esclusivo alla conduzione dell’Aif, eretta da Benedetto XVI con il Motu Proprio del 30 dicembre 2010. Avviata la fase di implementazione della nuova struttura ed emanati i primi provvedimenti attuativi della disciplina introdotta in materia di lotta al riciclaggio, si tratta ora di affrontare in modo organico il confronto e il dialogo con le istituzioni internazionali interessate, perché attraverso le necessarie valutazioni la Santa Sede e lo Stato della Città del Vaticano possano ottenere il riconoscimento di "Paese extra comunitario equivalente", entrando a far parte cioè della cosiddetta “White list”, l’elenco degli Stati le cui leggi rispondono ai requisiti internazionali in materia di contrasto al riciclaggio.