Milano perde l'Agenzia del Farmaco. La nuova sede ad Amsterdam

2017-11-21 Radio Vaticana

di Cecilia Seppia 

Milano in testa alla votazione finale con 12 preferenze, poi l’ex aequo con Amsterdam, 13 a 13,  per l’astensione di uno dei 27 Paesi europei e il ricorso necessario al sorteggio che decreta la sua sconfitta. Il capoluogo lombardo perde così l’Agenzia del Farmaco (Ema) e un'enorme opportunità per tutta l’Italia. "Grazie a coloro che si sono impegnati nelle istituzioni e nel privato" dice il premier Gentiloni che parla di candidatura solida, annientata da una beffa. "Eravamo pronti" sostiene il presidente della Lombardia Maroni, mentre il ministro della Salute Lorenzin twitta: “delusione e amarezza”. Sentimenti questi che pervadono anche la Germania su un altro fronte quello della Eba,  l’Autorità Bancaria Europea, anch’essa prossima a lasciare Londra a causa della Brexit. Al terzo turno di votazione da parte dei 27 ministri degli Affari europei, un altro ballottaggio, e vince Parigi.

(Da Radio Vaticana)