Messaggio del Papa al 37° Convegno Centri aiuto alla vita

2017-11-10 Radio Vaticana

Inaugurato a Milano, il 37° Convegno nazionale dei Centri di aiuto alla vita. Nel discorso di apertura, il Presidente del Movimento italiano, Gian Luigi Gigli, ha messo in evidenza la sfida di far fronte ad “un eccesso di umanesimo sempre meno capace di assicurare pari dignità e rispetto a tutti gli esseri umani”, “sempre meno capace di rispettare anche il creato” e, allo stesso tempo, ha invitato ad accogliere le parole del Papa: ‘resistere all’anestesia e all’avvilimento dell’umanesimo’.

In occasione del Convegno, il Pontefice non ha fatto mancare la propria vicinanza. Nel messaggio a firma del card. Segretario di Stato, Pietro Parolin, così si legge:

"Il Santo Padre Francesco rivolge il suo beneaugurante saluto esprimendo apprezzamento per l’opera svolta da codesto Movimento a difesa e promozione vita umana. Egli auspica che i lavori congressuali possano favorire l’adesione ai valori della vita umana e l’accoglienza di tale incommensurabile dono divino in tutta la sua affascinante ricchezza. Nel chiedere di pregare per il suo servizio alla Chiesa, Sua Santità invoca copiosi doni dello Spirito su quanti prendono parte alle giornate di studio e di riflessione, e volentieri invia la benedizione apostolica".

(Da Radio Vaticana)