Lettera apostolica di Papa Francesco alle religiose e ai religiosi per l’inizio dell’Anno della vita consacrata- Testimoni della gioia

2014-11-28 L’Osservatore Romano

Zenone«Il gioco della palla»

«Mi attendo che “svegliate il mondo”, perché la nota che caratterizza la vita consacrata è la profezia». È un forte invito a essere testimoni credibili e incisivi nella società, la lettera apostolica che Papa Francesco ha indirizzato il 21 novembre alle religiose e ai religiosi in occasione dell’apertura, la prima domenica di Avvento, dell’Anno della vita consacrata. «C’è un’umanità intera che aspetta» scrive il Pontefice che chiede ai consacrati «gesti concreti di accoglienza» e auspica l’adeguamento di opere e strutture alle nuove esigenze «dell’evangelizzazione e della carità». Una testimonianza che richiede il sigillo della gioia: «Siamo chiamati a sperimentare e mostrare che Dio è capace di colmare il nostro cuore e di renderci felici, senza bisogno di cercare altrove la nostra felicità».

Il testo della lettera apostolica