Lancio missile Corea del Nord: domani riunione Consiglio sicurezza Onu

2017-05-15 Radio Vaticana

“Una chiara violazione delle risoluzioni dell'Onu'' e ''una grave minaccia alla sicurezza regionale''. E’ unanime la condanna della comunità internazionale dopo il nuovo lancio missilistico della Corea del Nord che all’alba di ieri ha percorso un tratto di oltre 700 chilometri prima di cadere nel Mar del Giappone, superando gli standard dei test precedenti.Domani la riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Il servizio di Gabriella Ceraso:

Avrebbe potuto colpire qualsiasi punto della Corea del Sud, minacciare le basi Usa nell'Asia-Pacifico e trasportare una testata nucleare di grandi dimensioni. Se la Corea del Nord rivendica oggi così il successo del suo ultimo lancio missilistico, gli Stati Uniti sono scettici e con l’ambasciatrice all’Onu, Nikki Haley, lo definiscono una mossa "paranoica" del leader Kim Jong Un e certo non un modo per ottenere un incontro col presidente Usa Trump che nei giorni scorsi si era detto disponibile ad un’apertura, come il neoeletto leader di Seul, Moon,che ora invece ribadisce risolutezza contro ogni provocazione come questa. Sulla stessa linea Nato e Unione europea, mentre Cina e Russia dal Forum sulla cooperazione al via a Pechino, dove anche le delegazioni delle due Coree hanno avuto un breve incontro, rilanciano l’impegno per una soluzione politica. Intanto domani, a porte chiuse, la questione sarà al vaglio del Consiglio di sicurezza dell’Onu

 

(Da Radio Vaticana)