In preghiera ai piedi della Vergine nella basilica di Guadalupe- Dove c’è posto per chi non conta

2016-02-15 L’Osservatore Romano

“Maria, la donna del sì, ha voluto anche visitare gli abitanti di questa terra d’America nella persona dell’indio san Juan Diego. Così come si mosse per le strade della Giudea e della Galilea, nello stesso modo raggiunse il Tepeyac, con i suoi abiti, utilizzando la sua lingua, per servire questa grande Nazione. E così come accompagnò la gravidanza di Elisabetta, ha accompagnato e accompagna la “gravidanza” di questa benedetta terra messicana. Così come si fece presente al piccolo Juanito, allo stesso modo continua a farsi presente a tutti noi, soprattutto a quelli che come lui sentono “di non valere nulla” (cfr. Nican Mopohua, 55)”. Lo ha ricordato il Papa all’omelia della messa celebrata sabato pomeriggio, 13 febbraio, nella basilica di Nostra Signora di Guadalupe. Al termine della celebrazione, alla quale ha partecipato una grandissima folla di fedeli. il Pontefice incoronato l’immagine della Vergine e si è a lungo soffermato in preghiera.

L’omelia del Papa