"Dio a modo mio", la ricerca su giovani e fede

2016-03-30 Radio Vaticana

"Bisogna comprendere il quadro storico e culturale in cui viviamo - commenta mons. Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l' Azione Sociale della Diocesi di Milano -  I giovani non capiscono cosa sia una tradizione." 

L'atteggiamento, oggi, è quello di smontare la tradizione per prendere gli elementi che più piacciono, per questo - prosegue Bressan - è necessario comprendere il cambio d'epoca che stiamo vivendo, proprio come ci chiede il Papa. All'interno di questa analisi, bisogna dunque chiedersi come far entrare i giovani nella tradizione del Cristianesimo perchè - conclude il Vicario - il cristianesimo, senza tradizione, è morto".

Presentato in questi giorni a Milano. il volume "Dio a modo mio, giovani e fede in Italia", curato da Rita Bichi e Paola Bignardi, raccoglie i risultati dell'indagine realizzata dalI' Istituto Toniolo di Milano. "La ricerca - spiega ai nostri microfoni la stessa Bignardi -  mette anche in evidenza come molti giovani, da un distacco dalla fede vista come imposizione, passino al recupero di un rapporto personale con Dio". 

 

(Da Radio Vaticana)