Chiesa colombiana: al via il Congresso di riconciliazione

2017-10-11 Radio Vaticana

Si apre oggi in Colombia l'8° Congresso nazionale di riconcilizione, organizzato dalla Segreteria nazionale di pastorale sociale-Caritas Colombia, sul tema "Esperienze Internazionali nella costruzione della pace". Si tratta di un appuntamento importante dopo il raggiungimento della pace tra governo colombiano e Farc e la visita di Papa Francesco nel Paese.

Tra i partecipanti: Thomas Bamat, consulente per la costruzione della pace internazionale del Crs-Catholic Relief Services e membro fondatore della rete cattolica per la costruzione della pace; Peter Casarella, direttore del progetto sulle "Preoccupazioni della Chiesa latinoamericana e nordamericana", professore associato di Teologia all'Università di Notre Dame; e Gerard Powers, direttore del programma cattolico per la costruzione della pace nell'Istituto Kroc dell'Università di Notre Dame, coordinatore della rete di costruzione della pace cattolica. Sul Congresso Griselda Mutual ha intervistato mons. Héctor Fabio Henao, Segretario generale della Pastorale sociale–Caritas della Chiesa colombiana che organizza l'evento 

R. – Il Congresso per la riconciliazione un incontro a grande livello: abbiamo invitato circa 700 persone di diversi ambiti e prospettive della società colombiana, per discutere tra noi la situazione attuale dopo l’accordo di pace con la Farc, e poi il cessate-il fuoco con la guerriglia e l’Eln, per assumere tutti i messaggi del Santo Padre e anche per riflettere su cosa dobbiamo fare oggi in favore della pace e della riconciliazione nel Paese. Ci sono grandi sfide; certo, abbiamo avuto successo con l’accordo di pace con la Farc ma ancora ci sono grandi sfide per la riconciliazione: ci sono ferite nell’anima del popolo colombiano, ci sono tanti conflitti e tanta gente si trova su posizioni assai lontane perché ha diverse interpretazioni sull’accordo di pace: parliamo di una società piuttosto polarizzata … E perciò dobbiamo fare un grande sforzo di dialogo e di incontro, un grande sforzo per ricostruire la nostra società. Il Congresso per la riconciliazione ha come scopo di riproporre questa grande sfida.

D. – Come è stato articolato questo congresso nel corso degli ultimi 17 anni?

R. – Sì … 16 anni fa abbiamo incominciato con i congressi della riconciliazione: lo facciamo ogni due anni, questo congresso, sempre pensando all’attualità nazionale, cioè ai grandi problemi e alle grandi sfide del Paese; questa volta siamo arrivati finalmente a un accordo di pace e perciò è un momento ottimo per fare il congresso della riconciliazione! Ma, come dicevo prima, abbiamo ancora un grande cammino davanti a noi, che dobbiamo percorrere tutti insieme per cercare di fare un accordo all’interno della società colombiana, per il futuro del nostro Paese.

Ascolta e scarica il podcast dell'intervista a mons. Henao

 

(Da Radio Vaticana)