ASIA/SRI LANKA - Debellare la violenza sulle donne: l’impegno delle comunità cristiane

Colombo - "Le donne nello Sri Lanka affrontano ancora un crescente tasso di violenza dopo decenni di conflitti etnici e di guerra civile. La comunità cristiana in Sri Lanka è chiamata a un impegno forte per debellare la violenza contro le donne a tutti i livelli": è l'appello lanciato da una recente assemblea della "Christian Conference of Asia" , organismo ecumenico che raccoglie comunità cristiane presenti nel continente. L'incontro dedicato alla condizione della donna è stato organizzato a Colombo in collaborazione con la rete “Ecumenical Women’s Action against Violence” e con il “National Christian Council in Sri Lanka".
Come appreso da Fides, il focus della consultazione, a cui hanno partecipato donne di diverse comunità cristiane asiatiche, incluse rappresentanti della Chiesa cattolica, era di valutare la possibilità di azioni coordinate per contrastare la piaga della violenza sulle donne nello Sri Lanka.
Varie sessioni di studio e di incontro hanno offerto ai partecipanti l'opportunità di analizzare in modo approfondito e critico la situazione delle donne e le difficili sfide della vita all'indomani della situazione di conflitto. Secondo studi e rapporti locali, circa il 40% delle donne nello Sri Lanka oggi soffre di qualche tipo di violenza, mentre oltre il 60% delle donne sono vittime di violenza domestica.
I presenti hanno sottolineato l'importanza di mobilitare donne e uomini nelle comunità cristiane per lavorare insieme e impegnarsi nella difesa delle donne e per l'uguaglianza di genere, usando sia i meccanismi legali e le convenzioni nazionali e internazionali, sia la teologia biblica, per un'opera di sensibilizzazione culturale.
Il piano d'azione sviluppato dalle partecipanti punta a proseguire il percorso di emancipazione e e sviluppo per le donne, creando una rete e una coalizione di donne a livello locale, per accrescere la consapevolezza e avviare un processo di trasformazione della mentalità corrente, nell’ottica di promuovere la giustizia di genere, l'equità, l'uguaglianza e combattere la violenza sulle donne.
Il Segretario generale della CCA, Mathews George Chunakara, ha reso noto che la CCA organizzerà a Taiwan un'assemblea ecumenica delle donne asiatiche nel febbraio 2019, per creare reti ecumeniche di donne a livello locale e internazionale in Asia.