AMERICA/BOLIVIA - Mons. Gualberti: "La difesa dei valori democratici perde forza morale se non viene portata avanti con mezzi pacifici"

Santa Cruz – “Per quanto siano giuste le ragioni delle proteste e della difesa dei valori democratici, le istituzioni e l'espressa volontà del popolo, queste perdono la loro forza morale quando non sono portate avanti con mezzi pacifici" ha detto Mons. Sergio Alfredo Gualberti Calandrina, Arcivescovo di Santa Cruz de la Sierra , nella messa di ieri, prima domenica di Avvento.
"Dobbiamo vivere in comunione e in pace questo tempo di Avvento, questa chiamata arriva al momento giusto per il nostro paese e la nostra città, che in questi giorni è stata teatro di molte violenze e combattimenti per diverse ragioni". L’Arcivescovo ha fatto un chiaro riferimento al rapporto presentato pochi giorni fa dal Procuratore generale dello Stato Plurinazionale della Bolivia, Ramiro José Guerrero Peñaranda, dove Santa Cruz è indicata come la prima città per numero di casi di violenza: 7.872 casi registrati.
Mons. Gualberti Calandrina ha quindi indicato l'ambiente politico come luogo in cui i cittadini possono esprimersi: "Questa richiesta è valida anche per il giorno delle elezioni per il rinnovo delle cariche giudiziarie. Nonostante sia un'iniziativa molto controversa, tuttavia, è dovere dei cittadini recarsi alle urne in modo pacifico, evitando eccessi e confronti, e votare secondo coscienza, senza slogan e pressioni, garantendo la massima attenzione ai possibili tentativi di manipolazione dei risultati" ha detto l’Arcivescovo. Ieri, 3 dicembre, in Bolivia erano in programma le elezioni giudiziarie per eleggre i nuovi membri della Corte costituzionale e per il rinnovo di altre alte cariche del potere giudiziario nazionale.
Ricordando il vero significato dell'Avvento, Mons. Gualberti Calandrina ha sottolineato che un'intensa preghiera ci fa essere irreprensibili davanti al Signore e un comportamento impeccabile richiede di vivere secondo principi e valori etici e morali. La vicinanza del Natale, la nascita di Gesù e il suo ritorno definitivo, sono una forza critica per influenzare in modo decisivo tutti gli ambiti della vita. Ecco perché dobbiamo essere vigili e responsabili dei piccoli e grandi eventi di ogni giorno, per scoprire la Signoria di Dio su tutta la storia dell'umanità.
La Bolivia, e in modo particolare, questa zona del paese, vive situazioni di violenza incontrollabile a diversi livelli. Dal linciaggio di ladri e criminali nelle piazze dei villaggi ai violenti scontri di gruppi che difendono o seguono determinati leader politici. La stampa è piena di questi casi e la Chiesa insiste sull'impegno di tutti a creare una pacifica convivenza basata sulla forza del Vangelo e della pietà popolare, che in questi tempi si risveglia con forza per celebrare il Natale .