Al via nelle chiese francesi di Roma i concerti de "Le cinque perle del Barocco"

2012-05-15 Radio Vaticana

L’Institut français - Centre Saint-Louis organizza a Roma la terza edizione del Festival “Le cinque Perle del Barocco”, dedicata quest’anno al tema “Storie Sacre”. Dopo l’anteprima di questa sera con musiche di Bach, in programma nell’Aula Magna del Pontificio Istituto di Musica Sacra, dal 18 al 25 maggio si potranno seguire sette concerti a ingresso gratuito nelle cinque chiese francesi di Roma, con un’offerta di rare e preziose musiche sacre barocche. Il servizio di Luca Pellegrini:

Sono cinque i luoghi che raccontano una storia e parlano del legame sempre vivo tra Roma e la Francia: sono le chiese francesi di Roma, le cinque perle dell’architettura che danno il nome a una rassegna di musica barocca di grande raffinatezza e prestigio. Saranno le magnifiche cornici che accoglieranno musiche sacre legate alle più famose storie della Bibbia e ai Santi della Chiesa, scritte dai più grandi artisti dell’epoca barocca, ma anche riscoperte e rivisitate dai migliori gruppi musicali francesi di oggi. Un viaggio musicale, ma anche spirituale, che attraversa le frontiere, le epoche, i linguaggi artistici. Alessandro Stella, direttore artistico della rassegna, illustra sedi e programmi della manifestazione:

“E’ un Festival nato innanzitutto per valorizzare proprio questo grande patrimonio costituito dalle cinque chiese francesi di Roma che sono San Luigi dei Francesi, Trinità dei Monti, notissime, e tre chiese forse meno note, delle quali anche un paio normalmente chiuse: questo Festival sarà un’occasione per poterle visitare - sono Sant’Ivo dei Bretoni, San Nicola dei Lorenesi e i Santi Andrea e Claudio dei Borgognoni. Quest’anno abbiamo voluto declinare nei sei concerti nelle chiese un tema centrale che è quello delle storie sacre. Abbiamo dedicato innanzitutto due concerti uno agli Oratori di Giacomo Carissimi e l’altro a una grande histoire sacrée di Marc-Antoine Charpentier. Poi, ci saranno due concerti, uno dedicato alla figura della Maddalena, l’altro dedicato alla figura di Giuditta. Ci sarà un omaggio a San Luigi, Luigi IX di Francia, nella chiesa di San Luigi, dove fra l’altro potremmo ascoltare musiche di Melani e di Corelli che a San Luigi lavorarono come maestro di cappella e capo dell’orchestra. Infine, ci sarà un concerto dedicato alla settimana mistica, ovvero un viaggio ideale, dalla riflessione sul peccato alla contemplazione della gloria del Paradiso”.