​Ai vescovi messicani l’invito ad affrontare la sfida delle migrazioni e a contrastare la metastasi del narcotraffico che divora la società - Con coraggio profetico

2016-02-15 L’Osservatore Romano

“Solo una Chiesa capace di proteggere il volto degli uomini che vanno a bussare alla sua porta è capace di parlare loro di Dio... Non c’è bisogno di “prìncipi”, bensì di una comunità di testimoni del Signore...” Lungo e appassionato è stato il discorso che Papa Francesco ha rivolto ai vescovi del Messico durante l’incontro svoltosi sabato mattina, 13 febbraio, nella cattedrale dell’Assunzione a Città del Messico. Un discorso nel quale il Pontefice ha richiamato le gravi sfide che il Paese deve affrontare, tra le quali quelle delle migrazioni e della criminalità. Esprimendo la sua fiducia nella capacità del Messico e della sua Chiesa di camminare verso la pace e la giustizia. “il Papa è sicuro – ha detto - che il Messico e la sua Chiesa arriveranno in tempo all’appuntamento con sé stessi, con la storia, con Dio“.

Il discorso del Papa ai vescovi